Nel momento in cui bisogna mettere mano al sistema fognario è necessario chiamare un idraulico Milano che possa certificare tutto il lavoro fatto, che può esser di natura diversa in base alla situazione.

Un sistema fognario da sistemare: il risanamento

Nel momento in cui il sistema fognario è in buono stato perché  i tubi sono ancora perfettamente integri, un lavoro idraulico può esser quello di risanare soltanto per mantenere l’impianto efficiente e senza perdite. La parte che si deteriora prima in questi casi sono le giunture: si utilizzano guarnizioni interne sigillanti per ristabilire la tenuta stagna del condotto dove defluiscono verso gli impianti di depurazione le acque grigie e nere. Questa particolare situazione, che è anche la più auspicabile, prende il nome di risanamento.

Un sistema fognario da sostituire: la posa di nuovi tubi

Nel caso in cui il sistema fognario è tutto da rifare, allora oggi si utilizza un nuovo sistema che permette di ricorre il meno possibile agli scavi a cielo aperto, che risultano essere ingombranti per la circolazione di pedoni e macchine nonché lunghi da realizzare, allungando i tempi dei lavori. Oggi se i tubi della rete fognaria sono da rifare, non si traccia un nuovo tracciato ma si sfrutta quello esistente: i tubi vengono distrutti sul posto e poi rimessi altri tubi nuovi per creare un corridoio di deflusso dalla tenuta perfetta.

Un sistema fognario da realizzare: la costruzione da zero

L’idraulico Milano  il professionista da contattare quando il sistema fognario è inesistente. Nel caso di nuove costruzioni è necessario collegare gli scarichi alla rete fognature pubblica e questo tipo di lavoro va svolto da un professionista qualificato che possa poi certificare tutto quanto, come previsto dall’attuale normativa. Il lavoro si realizza senza troppi scavi a cielo aperto: se ne fano infatti solo due, uno ad ogni estremità del tracciato, e poi si scava in modo orizzontale per creare il percorso dei tubi di scarico delle acque nere.